Una giornata in compagnia dell’onorevole Cécile Kyenge all’Associazione Arcisolidarietà

Una giornata all’insegna della solidarietà rodigina per l’onorevole Cécile Kyenge, candidata alle elezioni europee nella circoscrizione Nord Est. Nel corso della visita la candidata ha visitato le strutture di accoglienza della nostra associazione e la Ciclofficina, conoscendo i nostri ospiti ed amici. “L’accoglienza di migranti o d’italiani in difficoltà, garantendo loro l’accesso alla dimora e le cure necessarie per reintrodurli nella società seguendo percorsi incentrati sul rispetto di ogni persona, sono buone pratiche di cittadinanza che ho visto agire da parte delle associazioni di Rovigo e che si dovrebbero estendere a livello nazionale – ha detto la Kyenge dopo i primi appuntamenti ad Arcisolidarietà e alla Cooperativa Sociale Porto Alegre -. Solidarietà e democrazia sono le armi da brandire contro quelle spinte populiste della Lega che ingessano il Paese per fare dell’Italia il paese dell’individualismo, dove il più forte si dà tutti i diritti di offendere e calpestare il più debole: rigurgiti divisivi pericolosi, che distruggono lo spazio pluralista che invece noi difenderemo. Lotta a disuguaglianze ed esclusione, rispetto dei diritti fondamentali, partecipazione alla vita sociale e politica per tutti e per riconfermare il carattere democratico della nostra Italia europeista sono i soli modi per garantire un’Italia dove ognuno riconosce all’altro il diritto di costruirsi una vita degna, nel rispetto dell’umanità eguale in tutti noi”.

Dopo la visita alla nostra associazione la giornata dell’onorevole è proseguita con una serie di colloqui  con gli operatori e le operatrici dei progetti di accoglienza residenziale, tutela legale e psicosociale, della Cooperativa Sociale Porto Alegre. La giornata è proseguita con la visita alla Caritas diocesana di Adria e Rovigo per conoscere la realtà della scuola di alfabetizzazione che da anni accoglie donne straniere per le attività didattiche del progetto ‘Vivere in Italia”; infine, nel pomeriggio, ha visitato la sede della Cooperativa Sociale “Di tutti i colori”, che si occupa di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati che si sono distinti per la loro lotta contro le discriminazioni e la promozione d’ideali di uguaglianza e libertà.