Attività svolta nel 2014

Introduzione  e presentazione dei risultati generali
Il 2014 è stato caratterizzato dalla gestione, conclusione e avvio di vari progetti, alcuni  avviati negli anni precedenti, altri nuovi. Il risultato economico presenta un disavanzo  di €   31.787,80  dovuti al fatto che i progetti si sono realizzati  in diversi anni con  anticipi e acconti che non corrispondono esattamente alle spese dei progetti stessi. Dallo stato patrimoniale si evidenziano i crediti non ancora percepiti nell’anno in questione, che corrispondono a € 66.058,03.
Un’altra novità è determinata dall’avvio della contabilità in partita doppia che rende il bilancio più completo con la presenza dello stato patrimoniale, dei debiti,  dei crediti, dei costi di ammortamento delle attrezzature.
Nel corso del 2014 si è provveduto ad accantonare un’ ulteriore somma  in un conto deposito, che era stato attivato già dal 2013 presso Banca popolare etica, sia per avere un fondo di riserva stabile, sia per continuare ad accantonare una somma per l’acquisto di  un immobile da utilizzare per le accoglienze, che attualmente sono prevalentemente in affitto da privati, nonché per maturare interessi bancari. La somma presente nel conto deposito (comprensiva degli interessi maturati) è attualmente di € 46.059,21. La ricerca dell’immobile si è definita nel 2014 e sono in corso le trattative per arrivare alla stipula dell’acquisto.

Le entrate sono costituite  dai seguenti contributi :
– Fondazione Cariparo per la continuazione del  progetto “Dalla strada                   all’autonomia” e Fondo Straordinario di  solidarietà.
–  Prefettura di Rovigo, per la nuova Convenzione per la prima accoglienza dei migranti
– Comune di Rovigo per  i progetti di accoglienza notturna e di nuclei familiari in emergenza abitativa
– CSV per i progetti finanziati(asilo notturno Arcobaleno e Centro diurno)e dal CoGe Veneto (Arcisolidarietà Veneto)
– Attività commerciali marginali (ciclofficina,stireria)
– Privati ( da ospiti accolti lavoratori, restituzioni cauzioni, da altre associazioni)
– Dal 5×1000
– Dalle quote sociali e altro

Le spese sono costituite:
⦁ dai contributi a soggetti svantaggiati (profughi, voucher, buoni spesa, contributi assistenza economica)
⦁ dalle spese di affitto delle strutture di accoglienza e del Laboratorio
⦁ dalle spese delle utenze di n.6 strutture di accoglienza e del Laboratorio
⦁ da spese per il personale (n.3 dipendenti, per l’accompagnamento sociale dei profughi ENA e Nuova accoglienza, per l’insegnamento della lingua italiana, per le consulenze)
⦁ da acquisto materiale di consumo per attività e per soggetti svantaggiati (attrezzature, manutenzione, per materiale pulizie/igiene ,vitto,  arredi, spese di promozione attività)
Spese minori sono state impiegate  per rimborsi spese ai volontari e adesioni/tessere Arci e altre Associazioni, imposte e tasse

I progetti realizzati nel 2014 sono i seguenti:
a) Progetto asilo notturno Arcobaleno, in corso, finanziato  dal Comune di Rovigo, dalla Caritas (8 x 1000) e dalla Fondazione Cariparo. Nell’allegato i dati relativi al 2014
b) Progetto Dalla strada all’autonomia, in corso finanziato dalla Fondazione Cariparo
c) Emergenza migranti Nord Africa.Il progetto si è concluso nel marzo del 2014 con l’avvio dell’autonomia di n. 3 nuclei .
In aprile 2014, a seguito di una nuova Convenzione con la Prefettura di Rovigo, si è data disponibilità per accogliere 9 donne. Da Giugno a dicembre sono stati accolti n.98 persone, in prevalenza donne. Di questi n. 10 (2 nuclei familiari e 5 singoli ) sono rimasti in accoglienza, gli altri 88 si sono allontanati spontaneamente dopo 1-2 giorni.
d) Progetto Laboratorio “La formichina”, in corso, con la ciclofficina, stireria, cucito, internet point, laboratori creativi, banca del tempo, in parte autofinanziato (proventi ciclofficina e stireria), in parte con il Fondo straordinario di solidarietà, con contributi del CoGe Veneto (prog. Costruire comunità di Arcisolidarietà Veneto)
e) Progetto SVE Accoglienza e integrazione in partenariato con Legambiente Veneto
f) Il progetto Una casa per ricominciare, in collaborazione con 8×1000 di Caritas è terminato nel mese di giugno 2014
g) Progetto  Sostegno e promozione umana, ancora in corso, finanziato da CSV e Regione Veneto è iniziato in agosto 2014 e ha visto la partecipazione di 7 nuclei familiari